INIZIATIVE



Sistemazione torrente Longhella a Marostica

Sono terminati a tempo di record, mercoledì 16 maggio scorso, i lavori di risezionamento del torrente Longhella a Marostica da parte del Consorzio di bonifica Brenta, finanziati con Deliberazione della Giunta Regionale, n. 647 del 2011 ed iniziati il 2 febbraio scorso.
Il torrente Longhella, come i confinanti torrenti Laverda e Silan, nasce dalle pendici dell’Altopiano dei Sette Comuni. I torrenti Silan e Longhella, poi, confluiscono, andando a sfociare nel fiume Brenta tra Bassano del Grappa e Nove.
Caratteristica dei corsi d’acqua in esame è la portata variabile in dipendenza degli eventi piovosi e la grande quantità di materiale di trasporto che puntualmente, al cessare degli eventi di piena, si deposita sul fondo degli alvei.
L’intervento in esame riguarda il tratto del torrente Longhella posto immediatamente a monte del limite nord del comprensorio consorziale, in continuità con il tratto di valle ricadente nella competenza consortile.
Il tratto del Longhella in esame, ubicato interamente in comune di Marostica, è compreso tra la frazione “Consagrollo” a valle dell’abitato Vallonara ed il ponte su Via Quarello, che individua in quel punto il limite del perimetro del Consorzio. Detto tratto presentava notevoli problemi di rischio idraulico conseguenti alla sempre più ridotta sezione idraulica per la presenza di depositi di materiale sul fondo del torrente.
Il fondo del canale presentava notevoli depositi (“maresane”) nei quali si sviluppava, specie nel periodo primaverile ed estivo, una notevole vegetazione spontanea con presenza, in alcuni punti, all’interno dell’alveo, di piante anche di grosse dimensioni. Tenuto conto dello stato di fatto, delle zone critiche dove sono stati registrati in passato episodi di esondazione nonché delle risorse economiche disponibili, è stato individuato un tratto prioritario sul quale realizzare l’intervento. Si tratta di una estesa complessiva di circa 1.500 metri, dalla località Consagrollo, in prossimità della Trattoria “Rossi”, arrivando fino al Ponte Quarello, poco a valle della confluenza con il Torrente Valletta. Si è provveduto alla pulizia e alla radicale rimozione dei depositi di materiale presenti sul fondo del canale.
Il canale è oggi in condizioni veramente ottimali, che non si ricordavano da molti anni. “Questa è un’ulteriore dimostrazione della necessità che il territorio venga costantemente sottoposto a manutenzione, e in questo il ruolo dei Consorzi di bonifica va rimarcato”, afferma il presidente del Consorzio, Danilo Cuman.
Nel caso specifico, si è anche ottenuto durante i lavori un risparmio di spesa, che si intende reinvestire per proseguire l’intervento ancora più a monte, in alcuni tratti precari. Si prevede di realizzare tale ulteriore operazione già nei prossimi giorni”, prosegue il presidente.
Ringrazio quindi il Comune di Marostica per aver segnalato insieme a noi alla Regione la necessità di intervento, come ringrazio l’Assessore Maurizio Conte e i suoi uffici per aver preso a cuore la questione ed assegnato al Consorzio i fondi necessari. Sia chiaro però che una volta realizzato questo intervento straordinario, nel tempo si deve proseguire con un’azione annuale di pulizia. Al proposito”, conclude Cuman, “è in corso la procedura per l’estensione del nostro comprensorio all’area di cui si tratta, il che garantirebbe per il futuro la certezza della nostra presenza e quindi della manutenzione”.

Tale procedura è in corso di istruttoria presso il Consiglio Regionale e si spera possa chiudersi a breve.

.

 

 

     
Consorzio di bonifica Brenta
Riva IV novembre, 15 - 35013 Cittadella (PD) - Tel. 049/5970822 - Fax 049/5970859 - E-mail: info@consorziobrenta.it - Posta certificata: consorziobrenta@legalmail.it